Previsioni Euro Dollaro | Previsioni cambio eur usd settimana corrente

Stai cercando delle previsioni Euro Dollaro affidabili, aggiornate e semplici da capire? Vuoi scoprire dove andrà il cambio Euro Dollaro o eur usd nei prossimi giorni, settimane e mesi? Sei atterrato sulla pagina giusta!


Previsioni Euro Dollaro | Istruzioni per l’uso

In questa pagina trovi le previsioni euro dollaro sia di analisi tecnica sia di analisi fondamentale che preparo per te ogni settimana. Sono analisi che puoi consultare in modo del tutto gratuito.

Ti avverto subito che non mi reputo per niente un guru della finanza capace di azzeccare sempre l’andamento di tutti gli asset finanziari analizzati. Tutt’altro.

previsioni cambio eur usdLe analisi che leggi sono frutto di un mio lavoro di ascolto, ricerca e sintesi di quello che i migliori investitori, trader e analisti finanziari del mondo pensano riguardo l’andamento del cambio eur usd in questo momento. Quindi non è per niente solo e soltanto farina del mio sacco.

Insomma, il mio ruolo non è quello ergermi a guru del cambio euro dollaro. Bensì quello di essere un “selezionatore e semplificatore” delle previsioni sul cambio euro dollaro che persone molte più influenti e importanti di me fanno.

Prima di iniziare, leggi queste brevi istruzioni dove ti spiego quante e quali valute sono analizzate (non ti parlo solo delle previsioni sull’euro dollaro!) , quando vengono aggiornate le analisi, gli orizzonti temporali su cui valgono queste previsioni euro dollaro, che icone uso e come ti presento i contenuti.


Non solo previsioni sul cambio euro dollaro: anche altre 4 valute sono analizzate

Ti offro le previsioni forex non solo riguardo l’eur usd, ma anche riguardo sterlina, yen, dollaro canadese e dollaro australiano.

Tuttavia, mentre riguardo l’euro dollaro ti offro un servizio completo di analisi tecnica e analisi fondamentale, per le altre 4 valute ti riporto soltanto delle considerazioni di carattere fondamentale.

In sintesi, in questa pagina trovi:

– Analisi tecnica di breve, medio e lungo periodo riguardo l’euro dollaro

– L’analisi fondamentale sull’eur usd

– Infine, l’analisi fondamentale su sterlina, yen, dollaro canadese e dollaro australiano


Quando vengono aggiornate queste previsioni eur usd?

La risposta è ogni settimana. Ogni lunedì questa sezione del sito è aggiornata con le previsioni euro dollaro relative alla settimana corrente.


Per quali orizzonti temporali valgono le previsioni di analisi fondamentale?

Questo è un punto molto delicato.

Le previsioni di carattere fondamentale che ti offro valgono per il breve termine, che come sai se hai letto qualche mio articolo è l’orizzonte più adatto per il trading.

Per essere più precisi, le previsioni fondamentali valgono per un periodo di alcuni mesi, ovvero per un periodo che va dalla settimana in cui esce l’analisi fino ai successivi 5-6 mesi.

previsioni euro dollaroChiaramente le previsioni di analisi fondamentale possono, anzi devono cambiare nel corso delle settimane a seconda degli avvenimenti di mercato.

Inoltre, nota che per ogni valuta parlerò del trend fondamentale di breve termine e di quello di medio-lungo termine (quindi quello a diversi mesi). In questo modo avrai delle idee più chiare e complete su quello che sta succedendo dal punta di vista fondamentale sulla valuta.

Inoltre, nota che le mie analisi fondamentali si basano principalmente sulle mosse attuali e future delle banche centrali.

Infatti, dovendo sintetizzare al massimo il vero grande motivo delle oscillazioni di carattere fondamentale delle valute, esso riguarda le mosse delle banche centrali, come per esempio la BCE o la FED.

Ciò non vuol dire che le banche centrali siano l’unico motivo per cui una valuta si apprezza o si deprezza nel tempo. Ma è sicuramente il fattore di maggior impatto.

L’importante è seguire ogni settimana queste previsioni euro dollaro (e non solo eur usd) così da essere sempre ben informati su che cosa sta succedendo sui principali cross del forex. E soprattutto in modo tale che se cambiano le condizioni di mercato sei pronto a modificare le impostazioni delle tue trade.


Occhio alle icone

Per ogni valuta ti suggerisco se ci sono le condizioni fondamentali per assistere nel medio termine a un rialzo o a un ribasso del prezzo. Oppure ti suggerisco se su tale asset è meglio rimanere neutrali per il momento. Ogni proiezione è accompagnata dalla relativa icona.

Vediamo ora le icone e cosa significano.


Bullish

previsioni forex bullish

Vuol dire che penso che un asset dovrebbe salire di prezzo nei successivi mesi. L’icona è quella di un toro, un bull.


Neutrale

previsioni forex neutrale

Vuol dire che ti suggerisco di restare neutrale sull’asset nei successivi mesi, ovvero che fare previsioni fondamentali su tale asset è al momento troppo azzardato. L’icona è quella di un arbitro.


Bearish

previsioni forex bearish

Vuol dire che penso che un asset dovrebbe calare di prezzo nei successivi mesi. L’icona è quella di un orso, un bear.


Come ti presento i contenuti?

Ti presento le previsioni euro dollaro come ti presento tutti gli altri contenuti del sito: in modo diretto, chiaro e semplice.

Ora sei pronto, le istruzioni sono finite. Si inizia!


Analisi Tecnica | Previsioni Euro Dollaro | Aggiornate al 21 Maggio 2018

Vediamo subito le previsioni sul cambio euro dollaro riguardo l’analisi tecnica. Come detto già in precedenza, analizzo il cambio eur usd sul lungo periodo (grafico mensile), medio periodo (grafico settimanale), e breve periodo (grafico giornaliero).

Iniziamo.


Previsioni euro dollaro | Grafico Mensile

Guardiamo alle previsioni euro dollaro su un grafico mensile.

previsioni euro dollaro mensile 21 maggio

Notiamo come il cambio abbia sbattuto e rimbalzato su un importante livello di resistenza di lunghissimo periodo, rappresentato dalla trendline ribassista rossa e dal livello di Fibonacci giallo 38.2 (calcolato anch’esso nel lungo periodo). Tale resistenza è sostanzialmente 1.25. Il rosso e il giallo nel grafico rappresentano i livelli tecnici di lungo termine, l’azzurro i livelli tecnici di medio-breve.

Il cambio eur usd è sceso poi in modo molto forte fino a toccare un livello di supporto tecnico molto importante, rappresentato dal livello di Fibonacci e di supporto pari a 1.17.

Il cross ora è in una fase molto critica: o rimbalza sul supporto e torna a crescere. O buca il supporto e cala ancor di più.


Previsioni euro dollaro | Grafico Settimanale

Guardiamo ora alle previsioni euro dollaro su un grafico settimanale.

previsioni euro dollaro settimanale 21 maggio

Qui notiamo ancor meglio come il cambio eur usd si sia bruscamente allontanato dalla resistenza rossa di lungo periodo ed abbia toccato il livello di supporto di Fibonacci.

Ora è da vedere se il cross ripartirà al ribasso e romperà anche questa resistenza, oppure rimbalzerà al rialzo.


Previsioni euro dollaro | Grafico Giornaliero

Guardiamo ora alle previsioni euro dollaro su un grafico giornaliero.

previsioni euro dollaro giornaliero 21 maggio

Nel grafico giornaliero notiamo ancor meglio come il cambio eur usd si stia muovendo al ribasso negli ultimi giorni, dopo essere stato respinto con forza dalla resistenza rossa. E notiamo anche come il cross abbia di fatto raggiunto l’importante livello di supporto pari a 1.17.

Passiamo ora a vedere le previsioni euro dollaro (e non solo eur usd) di analisi fondamentale!


Analisi Fondamentale | Previsioni Euro Dollaro, Sterlina, Yen, Dollaro Canadese e Dollaro Australiano | Aggiornate al 21 Maggio 2018

Per questo tipo di previsioni ho preferito dividere l’analisi per singola valuta.


Euro

Bearish nel breve termine, bullish nel medio-lungo termine

previsioni forex bullish

Previsioni Euro Dollaro | Euro

1) La BCE ultimamente è molto cauta nel voler far terminare il QE o addirittura iniziare a parlare di rialzi dei tassi: è stata più dovish delle aspettative

La BCE nelle ultime settimane è stata più dovish di quanto gli operatori si aspettavano. Nella riunione di Marzo sembrava tutto apparecchiato per ufficializzare la conclusione del QE entro il 2018.

Invece Draghi ha preso ancora tempo, facendo intendere che tutto è ancora da decidere.

Questo atteggiamento ha sorpreso le grandi aspettative bull sull’euro, e quindi l’euro nel breve periodo è entrato in una spirale bearish che probabilmente continuerà ancora per un po’.

Le previsioni forex sull’euro sono invece bullish nel medio-lungo termine.

Nel medio-lungo termine l’euro sicuramente si rafforzerà, perché le politiche monetarie espansive sono terminate: difficile che il QE sia rafforzato a sorpresa, ancor più difficile che i tassi vengano abbassati ancora un volta (come detto, al contrario si pensa che nel medio periodo si parlerà di rialzi dei tassi).

Anche perché, come detto, crescita e inflazione nell’eurozona stanno ripartendo sempre più.

Quindi il processo nei prossimi mesi e anni sarà quello di terminare definitivamente il QE e rialzare i tassi. E questo farà rafforzare l’euro.

Per tutto questo, la previsione sull’euro è bullish nel medio-lungo termine.


Pausa!

Siamo arrivati più o meno a metà di questa risorsa sulle previsioni euro dollaro. Ti sta piacendo? La trovi utile? E’ una delle migliori risorse sulle previsioni euro dollaro che hai trovato online?

Be’, allora potresti dimostrarmi il tuo apprezzamento aggiungendomi un bel like su Facebook! A te non costa niente, mentre per me conta veramente tanto. Basta che clicchi sul bottone qui sotto.

Grazie infinite!


Dollaro

Bullish nel breve termine, bullish nel medio-lungo termine (ma con 1 rischio per un crollo)

previsioni forex bullish

Previsioni Euro Dollaro | Dollaro

1) La politica monetaria della FED è stata ultra-restrittiva nel 2016 e nel 2017, con diversi rialzi dei tassi. Dopo un periodo di pausa a cavallo tra fine 2017 ed inizio 2018 dovuto al cambio di governatore (da Yellen a Powell), ora la FED sembra pronta a ricominciare a spingere con i rialzi dei tassi: molti economisti ne prevedono almeno 3 nel 2018

Nel 2016 e nel 2017 la Fed è stata molto hawkish ed ha attuato una politica monetaria restrittiva volta a riportare i tassi d’interesse in condizioni di normalità, dopo che negli anni post crisi c’era stata un forte politica monetaria espansiva.

La Yellen ha alzato i tassi per la prima volta nel 2017 il 15 marzo. Per la seconda volta il 14 giugno 2017. E per la terza volta il 13 Dicembre 2017.

A cavallo tra 2017 e 2018 la FED si è presa un po’ una pausa, rimanendo molto neutrale e non dando alcun indizio sulle mosse da compiere nel 2018. Questo atteggiamento è stato del tutto logico, visto che sono stati i mesi in cui si è concretizzato il cambio al vertice della FED. Powell ha infatti preso il posto della Yellen.

Da marzo 2018, però, la FED ha ricominciato ad offrire forti segnali hawkish. Ed infatti il primo rialzo dei tassi del 2018 si è concretizzato lo scorso mercoledì 21 marzo 2018.

Molti economisti sostengono che nel 2018 Powell alzerà i tassi almeno altre 2 volte. Alcuni pensano addirittura altre 3.

In ogni caso, al momento la politica restrittiva della FED sta ritornando ad essere fortemente hawkish. Ed è per questo che al momento le previsioni forex sul dollaro sono bull nel breve termine.

Dollaro che inoltre sicuramente si rafforzerà nel medio-lungo termine perché le politiche restrittive  USA continueranno in tutto questo 2018, vista la forza assoluta dell’economia USA in questo momento storico. Per questo sono bull sul dollaro anche nel medio-lungo termine.

2) Ma occhio a 1 rischio/imprevisto che può portare a un crollo del dollaro: Trump sotto impeachment per il Russiagate

Il rischio di questo evento ancora c’è, sebbene ad oggi è diventato molto improbabile.

Continuano a ondate costanti i diversi sviluppi del Russiagate. Ma finché Trump non sarà ufficialmente sotto impeachment, il dollaro non crollerà per questa questione.


Sterlina

Bearish nel breve, neutrale nel medio-lungo termine (ma con 1 rischio per un crollo)

previsioni forex neutrale

Previsioni Borsa | Sterlina

1) Il governatore della BoE Carney ha alzato i tassi per la prima volta dopo 10 anni lo scorso 2 novembre 2017. Però ora le sue istanze restrittive si sono fermate a causa dei recenti deboli dati macroeconomici in UK

Nelle ultime settimane i dati macroeconomici britannici sono stato molto deludenti e molto deboli.

Talmente deboli da fare cambiare il sentiment in ambito di politica monetaria del governatore Carney: non più hawkish come a fine 2017, ma dovish/neutrale.

Insomma, nessun altro aumento dei tassi in programma dopo aver visto gli ultimi dati macroeconomici.

E quindi il pound è entrata in un trend bearish di breve periodo.

Inoltre, in questo momento storico la sterlina è molto correlata all’euro. E la recente debolezza dell’euro in questo momento sta alimentando ancor di più una spirale ribassista anche sulla sterlina. E questo è il secondo motivo per cui sono bear sulla sterlina nel breve termine.

In ogni caso, nel medio-lungo preferisco restare neutrale e vedere gli sviluppi dell’economia britannica. Perché è da questo sviluppi che si determinerà l’atteggiamento di Carney.

2) Ma occhio al solito rischio Brexit

Il tema Brexit è un tema in costante divenire.

Un mese sembra che le trattative tra UE e UK vadano benone, il mese dopo sembra che vadano male. Nelle difficili trattative di questi mesi, a volte problemi che sembrano enormi vengono superati, a volte ne sorgono di nuovi, a volte si alzano i toni, ed a volte si abbassano.

Insomma, tutta la questione della Brexit è una costante variabile di incertezza sulla quotazione della sterlina.

GUEST: VEDIAMO COSA PENSA FX EMPIRE SULLA STERLINA

Questa settimana ho il piacere di ospitare un’analisi scritta dai bravissimi analisti di FX Empire riguardo la sterlina. Come vedrai quest’analisi sicuramente arricchisce il contenuto di questa settimana!

L’analisi è offerta da Christopher Lewis di FX Empire.

GBP/USD: La sterlina britannica si sta muovendo nuovamente al ribasso dopo aver rotto il supporto pari a $1,35

In questi ultimi giorni la sterlina britannica si sta muovendo al ribasso ed ha appena rotto la regione degli 1,35$. A fronte di ciò, riteniamo che il cross possa dirigersi verso la regione degli 1,33$.

Una rottura al di sotto del suddetto livello di 1,33$ e della linea di tendenza rialzista potrebbe aprire le porte ad un drastico calo del mercato poiché mostrerebbe una rottura al di sotto della linea di tendenza rialzista. Il livello degli 1,30$ è indubbiamente importante per la coppia poiché rappresenta un ampio numero tondo dalla forte pregnanza psicologica proprio come quello degli 1,35$.

Alla luce di quanto appena detto, riteniamo che la sterlina britannica continuerà a prendere terreno poiché siamo convinti che il dollaro statunitense continuerà a muoversi in rialzo per tutta la stagione estiva.

Gli inglesi hanno recentemente annunciato di voler mantenere i tassi di interesse bassi per un lasso di tempo più lungo del previsto, dichiarazioni che ovviamente hanno esercitato una pressione ribassista sulla sterlina britannica.

In uno scenario a breve termine e nei prossimi due mesi gli acquirenti dovrebbero rientrare nel mercato ma presto assisteremo all’ascesa del dollaro statunitense sulla scia dei mercato obbligazionari e dell’innalzamento dei tassi di interesse, il principale driver delle valute.

Contrariamente una rottura al di sopra degli 1,3650$ potrebbe aprire le porte ad una scesa del mercato.

Se invece vuoi approfondire il cross EUR/GBP, puoi dare direttamente un’occhiata alle analisi di FX Empire da questo link: Analisi EUR/GBP FX Empire.


Yen

Bearish nel breve, bearish nel medio-lungo termine (ma con 3 rischi per un forte rafforzamento)

previsioni forex bearish

Previsioni Borsa | Yen

1) Recentemente lo yen è stato molto volatile per motivi geopolitici legati al problema Corea Del Nord e al Russiagate MA oggi questi rischi sembrano essersi sgonfiati

Lo Yen è la valuta rifugio per eccellenza. Ciò vuol dire che essa si rafforza nei periodo in cui ci sono preoccupazioni relative ai mercati globali e soprattutto preoccupazioni di carattere geopolitico.

Negli ultimi mesi ho consigliato neutralità sullo Yen per motivi geopolitici.  Visto che un giorno si rafforzava perché preoccupato di un possibile impeachment di Trump o di una possibile tragedia relativa alla Corea Del Nord.

Il giorno dopo però magari le acque si calmavano e lo yen subiva una brusca correzione al ribasso.

Oggi però l’impeachment di Trump sembra molto lontano, e sembra soprattutto più lontana una guerra USA-Corea del Nord (siamo di fatti arrivati alla pace). Quindi il motivo di neutralità degli scorsi mesi è venuto meno.

E quindi ora ci sono soltanto motivi monetaria per essere bearish sullo yen. Sia di breve che di medio-lungo termine. Vediamo.

2) La BoJ ha attuato negli ultimi anni una politica ultra-espansiva, forse la più espansiva mai attuata. Con tassi sotto lo 0 e QE super robusti. Ma nonostante questo sembra che Kuroda voglia continuare con questa strategia super espansiva finché l’inflazione non raggiungerà il target del 2%

La BoJ sembra sia andata un po’ oltre la normalità di stimoli monetari, e secondo alcuni analisti i lati negativi di una politica monetaria cosi espansiva stanno superando quelli positivi.

Tuttavia, il governatore Kuroda non è di questo avviso: le politiche super espansive continueranno finché l’inflazione non raggiungerà il target del 2%.

Il problema è che al momento l’inflazione in Giappone oscilla tra lo 0.9% e l’1.0%. Siamo ben lontani dal target del 2%. E quindi nel breve e nel medio-lungo termine la BoJ sembra essere forse l’unica banca centrale al mondo (tra i paesi altamente industrializzati) a voler restare su posizioni ultra-dovish.

Inoltre, lo scorso 16 Febbraio 2018 “Kamikaze Kuroda”, soprannome datogli da un noto analista finanziario a causa delle sue posizione ultra-espansive, è stato ufficialmente riconfermato per un secondo mandato. E questa altro non può essere che una notizia dovish per lo yen.

Proprio perché la sua politica monetaria resta accomodante, sia a fatti che a parole, e dunque le proiezioni sia di breve che di medio-lungo termine rimangono bearish per lo yen.

Molto importante sarà monitorare la riunione ufficiale dalla BoJ del prossimo venerdì 27 aprile.

3) Ma ci sono 3 rischi che potrebbero far rafforzare improvvisamente lo Yen: impeachment di Trump, Kuroda che clamorosamente diventa hawkish e possibile escalation delle tensioni in Siria

Dell’impeachment di Trump abbiamo già parlato: ancora il rischio c’è ma sembra essersi molto sgonfiato.

Il secondo rischio va più argomentato. Perché Kuroda è famoso per essere uno dei governatori centrali più imprevedibili al mondo. Ed infatti non è impossibile che possa cambiare registro monetario improvvisamente, e quindi passare da dovish a hawkish da un momento all’altro.

Anche se questa evenienza resta comunque molto ipotetica, almeno al momento.

Ed è anche per questo che comunque la mia posizione sullo Yen è bearish almeno fin quando l’inflazione non riparte del tutto.

Infine, il terzo rischio per un rafforzamento improvviso delle yen riguarda una possibile escalation di tensione in Siria, situazione che rimane molto delicata e complicata.


Dollaro Canadese

Neutrale nel breve termine, bullish nel medio-lungo termine

previsioni forex bullish

Previsioni Borsa | Dollaro Canadese

1) La BoC è in un periodo di rialzo dei tassi. Negli ultimi mesi Poloz ha alzato i tassi per ben 3 volte: a Luglio 2017, a Settembre 2017 e lo scorso 17 Gennaio 2018. La BoC è insomma in una forte fase hawkish

Poloz negli ultimi mesi ha sorprendentemente accelerato e non poco sulle politiche restrittive.

Il 12 luglio 2017 c’è stato il primo rialzo, il 6 settembre 2017 il secondo.

Queste politiche restrittive stanno continuando anche in questo inizio 2018. Ed infatti lo scorso mercoledì 17 gennaio 2018 Poloz ha alzato di nuovo il tasso di interesse canadese, che si attesta ora all’1.25%.

I motivi di questa svolta monetaria, come ha spiegato lo stesso Poloz, sono connessi al fatto che l’economia canadese sta andando molto bene in termini di crescita, occupazione, e consumi.

Le previsioni di medio-termine sulla BoC restano quindi hawkish.

Riguardo il breve termine sono invece neutrale per 2 motivi. Il primo è che, dopo 3 rialzi quasi di fila, ora la BoC vuole rimanere alla finestra e vedere come evolvono i dati macroeconomici (giustamente). E quindi nel breve termine la BoC è neutrale, sta a guardare. Il secondo motivo è il seguente.

2) Alla fine del 2017 i paesi OPEC hanno esteso l’accordo per i tagli di produzione per tutto il 2018. Questo ha innescato un forte trend rialzista del prezzo del petrolio.

L’accordo si è concluso con successo lo scorso Novembre 2017. I paesi OPEC taglieranno la produzione per tutto il 2018. A seguito di questo annuncio, il WTI ha intrapreso un forte trend rialzista che continua tutt’ora.

Il CAD è un cross molto correlato positivamente con il prezzo del petrolio. E dunque questa situazione bull sul petrolio mi rende bull sul petrolio nel medio-lungo termine, sebbene preferisco restare un po’ più prudente nel breve semplicemente perché i prezzi del petrolio sono già saliti moltissimo.


Dollaro Australiano

Bearish nel breve, bearish nel medio-lungo termine

previsioni forex bearish

Previsioni Borsa | Dollaro Australiano

1) La Reserve Bank of Australia (RBA) è abbastanza dovish in questo momento e ha ribadito di voler mantenere i tassi su questi livelli (bassi) per molto tempo

Le ultime riunioni ufficiale della RBA sono state una conferma del fatto che la RBA sia abbastanza bearish in questo momento. Nelle ultime riunioni Lowe ha dichiarato in modo abbastanza chiaro che ha intenzione di mantenere i tassi di interesse sugli attuali livelli molto bassi.

Dunque al momento le mie previsioni sull’AUD sia sul breve che sul medio termine sono bearish per questo motivo. Perché i forti aiuti monetari dovrebbero continuare fin quando i dati sull’economia australiana non miglioreranno significamene. Ed è probabile che ancora ci voglia molto tempo per vedere dei grandi miglioramenti.

Infatti, anche nell’ultima riunione ufficiale della RBA di martedì 6 marzo, il governatore Lowe ha ribadito una posizione abbastanza dovish. I principali problemi che assillano lowe sono occupazione e inflazione: i salari non crescono, e soprattutto l’inflazione rimane sotto il target del 2%.

Insomma, Lowe non ha alcuna intenzione di attuare una politica monetaria restrittiva fintanto che l’economia non migliora. E fino ad allora, è possibile che  il dollaro australiano continui l’attuale trend di lungo termine di indebolimento.

Questo è il motivo per cui sono bearish sull’AUD sia nel breve che nel medio-lungo termine.


Per oggi è tutto!

Ti è piaciuta questa risorsa? Sei rimasto rimasto soddisfatto di queste previsioni euro dollaro?

Se la risposta a queste domande è si, ti lascio con un paio di richieste.

1) Se non lo hai già fatto, potresti mettermi un bel like su Facebook? A te non costa niente, mentre per me vale veramente tantissimo. Clicca sul bottone qui sotto!

2) Ti sei già iscritto ai contenuti premium di Il Trading Per Te? Se la risposta è no, dovresti farlo subito! Iscriviti dalla barra che trovi in alto.

Ti abbraccio e alla prossima!

Giovanni alias Fairmaster

Il Trading Per Te
Previsioni Euro Dollaro | Previsioni cambio eur usd settimana corrente
Titolo
Previsioni Euro Dollaro | Previsioni cambio eur usd settimana corrente
Descrizione
Scopri le previsioni Euro Dollaro di breve, medio e lungo termine sia per quanto riguarda l'analisi tecnica che per quanto riguarda l'analisi fondamentale
Autore
Sito
www.iltradingperte.com
Logo